Italia-Malta


FONTE UFFICIALE
Programma di cooperazione transnazionale 2014 – 2020
Codice identificativo CCI non ancora disponibile

DURATA
01/01/2014 – 31/12/2020

ENTE EROGATORE
Per la parte FESR: Commissione Europea – Direzione Generale Politica Regionale

FONTE UFFICIALE
http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_Servizi/PIR_News?_piref857_3677299_857_3677298_3677298.strutsAction=%2Fnews.do&stepNews=det_news&idNews=51645701

AUTORITÀ DI GESTIONE
Regione Sicilia – Dipartimento della programmazione

OBIETTIVI TEMATICI DEL QUADRO STRATEGICO COMUNE
OT1 – Potenziamento della ricerca, sviluppo tecnologico e l’innovazione
OT3 – Promuovere la competitività delle PMI
OT6 – Preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse

OBIETTIVO GENERALE
Il PO intende contribuire al raggiungimento della Strategia Europa 2020 sul territorio transfrontaliero attraverso la promozione di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

ASSI, PRIORITÀ DI INVESTIMENTO, OBIETTIVI SPECIFICI E AZIONI
ASSE 1 – Promuovere la crescita sostenibile ed intelligente attraverso la ricerca e l’innovazione
Priorit
1.b – Promuovere gli investimenti delle imprese nella Ricerca e Innovazione, sviluppare i collegamenti e le sinergie tra imprese, centri di ricerca e sviluppo e settore dell’istruzione superiore, in particolare promuovendo gli investimenti nello sviluppo di prodotti e servizi, trasferimento di tecnologie, innovazione sociale, eco-innovazione, applicazioni di servizio pubblico, stimolazione della domanda, creazione di reti, cluster e innovazione aperta attraverso una specializzazione consapevole, sostegno alla ricerca tecnologica applicata, linee chiave, azioni di validazione tempestiva dei prodotti, capacità di fabbricazione avanzate e prima produzione, in particolare tecnologie chiave e diffusione di tecnologie con finalità generali.
Obiettivo specifico
1.1 – Aumentare l’attività di innovazione e ricerca per soddisfare i bisogni di sviluppo dell’area di cooperazione.
Azioni
A. – Interventi volti a finanziare i costi di brevettazione di idee innovative, i costi connessi alla prototipazione, alla fase di test, di innovazione organizzativa e strategica e altri costi tipici della fase pre seed.
B. – Interventi volti a sostenere attività di R&I per soddisfare i bisogni di sviluppo dell’area di cooperazione.
C. – Interventi volti a finanziare lo sviluppo di un “progetto innovativo e/o di ricerca” in ambito aziendale e/o Universitario attraverso la concessione di voucher per dottorati, borse di ricerca e per tirocini professionalizzanti.

ASSE 2 – Promuovere la competitività dell’area transfrontaliera
Priorità

3a) – Promuovere l’imprenditorialità, in particolare facilitando lo sfruttamento economico di nuove idee e promuovendo la creazione di nuove aziende, anche attraverso incubatori di imprese.
3i) Promuovere l’occupazione sostenibile e di qualità e sostenere la mobilità dei lavoratori mediante l’integrazione dei mercati del lavoro transfrontalieri, inclusa la mobilità transfrontaliera, le iniziative locali congiunte a favore dell’occupazione, i servizi di informazione e di consulenza e la formazione congiunta.
Obiettivi specifici
2.1 – Favorire la creazione e il potenziamento delle imprese (micro, piccole e medie) nei settori di intervento dell’area transfrontaliera.
2.2 – Favorire la mobilità dei lavoratori nell’area transfrontaliera attraverso la creazione di reti stabili.
Azioni
A. – Sostegno finanziario alla nascita e potenziamento di nuove imprese (micro, piccole e medie) operanti nei settori di intervento definiti dall’asse.
B. – Sviluppo/rafforzamento dei servizi transfrontalieri di sostegno alla nascita di imprese (micro, piccole e medie).
A. – Sostegno finanziario alla nascita di reti transfrontaliere per favorire la mobilità di lavoratori presso imprese (micro, piccole e medie) operanti nei settori di intervento del programma.
B. – Interventi volti a finanziare mobilità transfrontaliere attraverso l’erogazione di un voucher.

ASSE 3 – Tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse
Priorità
6d – Protezione e ripristino della biodiversità e del terreno e promozione dei servizi dell’ecosistema, includendovi Natura 2000 e le infrastrutture verdi.
Obiettivo specifico
3.1 – Contribuire ad arrestare la perdita di biodiversità terrestre e marina dell’area mantenendo e ripristinando gli ecosistemi e le aree protette.
3.2 – Promuovere azioni di sistema e tecnologiche per mitigare gli effetti del cambiamento climatico e dei rischi naturali ed antropici con particolare riferimento alle catastrofi provenienti dal rischio mare.
Azioni
A. – Azioni volte alla salvaguardia della biodiversità terrestre e marina dell’area e dei siti della Rete Natura 2000.
B. – Sostegno alla diffusione della conoscenza e alla fruizione del patrimonio naturale (con particolare attenzione agli ecosistemi terrestri e marini) attraverso la creazione di servizi e/o sistemi innovativi e l’utilizzo di tecnologie avanzate.
A. – Interventi per mitigare gli effetti del cambiamento climatico.
B. – Interventi per fare fronte ai vari scenari di rischio.

ASSE 4 – Assistenza tecnica
Obiettivo specifico
4.1 – Garantire azioni di sostegno all’attuazione del programma, migliorando l’efficienza e l’efficacia del sistema di gestione e sorveglianza del programma.

DESTINATARI
Autorità locali, regionali e nazionali, distretti produttivi, PMI e operatori economici, dottori di ricerca, innovatori sociali singoli e/o associati, Università e centri di ricerca, società civile, giovani laureati e diplomati, docenti universitari e delle scuole superiori,PMI, microimprese, cittadini e turisti dell’area, autorità portuali.

BENEFICIARI

  • Autorità pubbliche
  • università
  • centri di ricerca (anche extra-universitari)
  • cluster di centri di competenza, produttivi, tecnologici e di innovazione
  • camere di commercio
  • imprese (PMI, micro) in forma singola o associata
  • associazioni di categoria
  • soggetti intermediari dell’innovazione
  • organizzazioni turistiche
  • associazioni
  • partner sociali
  • organizzazioni e istituzioni economiche
  • istituzioni formative e culturali
  • organizzazioni ambientali
  • imprese dell’economia sociale
  • ONG (Organizzazioni Non Governative)
  • organizzazioni non profit
  • agenzie di sviluppo regionale
  • capitanerie di porto, autorità civili e militari
  • enti gestori di aree protette
  • altri soggetti pertinenti con le priorità

REGIONI AMMISSIBILI

  • Italia: Regione Sicilia (Palermo, Trapani, Caltanissetta, Agrigento, Ragusa, Siracusa, Catania , Messina, Enna)
  • Malta: l’intero paese

MODALITÀ, PROCEDURE E TIPOLOGIE DI PROGETTI
Le risorse del programma vengono attribuite attraverso bandi (calls for project proposals).

DOTAZIONE FINANZIARIA
51.708.436,00 euro:
– FESR: 43.952.171,00 euro
– Cofinanziamento nazionale: 7.756.265,00 euro

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
Il tasso di cofinanziamento è dell’85%.
Ulteriori dettagli saranno specificati nei bandi.

PAROLE CHIAVE
Sostenibilità, innovazione, ambiente, occupazione, risorse naturali, patrimonio culturale, sviluppo locale, ricerca, competitività, mobilità, formazione.

LINK UTILI
Regione Sicilia