Urbact III


FONTE UFFICIALE
Programma di cooperazione interregionale 2014 – 2020

DURATA
01/01/2014 – 31/12/2020

ENTE EROGATORE
Per la parte FESR: Commissione Europea – Direzione Generale Politica Regionale.

FONTE UFFICIALE
http://urbact.eu/

AUTORITÀ DI GESTIONE
Francia – Ministry of Urban Affairs.

OBIETTIVI GENERALI

  • Facilitare lo scambio di conoscenze e buone pratiche tra città ed altri organismi locali, al fine di promuovere uno sviluppo sostenibile integrato e migliorare l’efficienza della politica regionale di coesione.
  • Permettere lo scambio e l’esperienza tra amministratori, funzionari e stakeholders, contribuendo al miglioramento della programmazione degli approcci urbani integrati nelle città europee.

OBIETTIVI TEMATICI DEL QUADRO STRATEGICO COMUNE
Sebbene il tipo e la natura delle problematiche urbane varino da città a città, URBACT III si focalizzerà soprattutto su un numero di città europee simili. Per fare ciò, sarà opportuno rivolgersi ad un ampio range di tematiche urbane nel quadro degli obiettivi della strategia Europa 2020.
Il programma persegue i seguenti obiettivi tematici del Quadro Strategico Comune (QSC):
OT 1: rafforzamento della ricerca, sviluppo tecnologico ed innovazione;
OT 4: supporto ad un’economia a basse emissioni di carbonio;
OT 6: protezione dell’ambiente e promozione dell’efficienza energetica;
OT 8: promozione dell’occupazione e supporto alla mobilità;
OT 9: promozione dell’inclusione sociale e lotta alla povertà.

OBIETTIVI SPECIFICI

  • Capacità di attuazione delle politiche (capacity policy delivery): migliorare la capacità di gestione delle politiche e pratiche urbane sostenibili delle città, secondo modalità integrate e partecipate;
  • elaborazione delle politiche (policy design): migliorare l’elaborazione delle strategie sostenibili e degli action plan nelle città;
  • implementazione delle politiche (policy implementation): migliorare l’implementazione delle strategie urbane sostenibili e piani di azione delle città;
  • costruzione e condivisione della conoscenza (building and sharing knowledge): assicurare che operatori e decision makers a tutti i livelli, incrementino il loro accesso alla conoscenza e condividano il know how in tutti gli aspetti dello sviluppo urbano sostenibile al fine di migliorare le politiche urbane di sviluppo.

ASSI PRIORITARI E AZIONI
Asse prioritario 1 – Promuovere lo sviluppo urbano sostenibile e integrato delle citt
Per raggiungere gli obiettivi, Urbact III svilupperà 3 tipi di intervento:
1. Reti transnazionali: per sostenere le città mediante l’ideazione e la realizzazione di strategie urbane integrate basandosi sul mutuo apprendimento e sullo scambio di buone pratiche.
2. Capacity – building: per valorizzare le competenze degli attori urbani aiutandoli a sviluppare approcci integrati e partecipativi alla creazione e alla realizzazione di politiche urbane.
3. Capitalizzazione e disseminazione: per costruire e condividere conoscenze, pratiche e raccomandazioni ed informare sulla progettazione e sulla realizzazione delle politiche urbane sostenibili a livello locale, regionale, nazionale e comunitario.

Asse prioritario 2 – Assistenza tecnica

DESTINATARI
Le città dei 28 Paesi Membri dell’UE, della Norvegia e della Svizzera.

BENEFICIARI

  • Città di piccole, medie e grandi dimensioni (non ci sono limiti di popolazione);
  • livelli infra-comunali di governo come i distretti e i Municipi;
  • autorità metropolitane e agglomerati organizzati;

A questi potranno unirsi:

  • agenzie locali definite come organizzazioni costituite da una città, parzialmente o totalmente di proprietà della città e responsabili per questioni connesse allo sviluppo urbano;
  • autorità provinciali, regionali e nazionali;
  • università e centri di ricerca.

PAESI AMMISSIBILI

  • UE 28: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.
  • Svizzera
  • Norvegia

MODALITÀ, PROCEDURE E TIPOLOGIE DI PROGETTI
Un progetto Urabct comporta:
– il coinvolgimento da 6 a 12 città (o altri partner);
– tavoli di lavoro, discussioni, condivisi per 2 o 3 anni;
– city focus su specifiche tematiche collegate allo sviluppo urbano sostenibile;
– partnership locali che sviluppano Local Action Plan concreti;
– predisposizione di strumenti di partnership e di raccomandazioni per le altre città europee.

Due le tipologie progettuali previste:
1. Network tematici – Composizione: 8-12 partner provenienti da almeno 3 differenti Stati membri; 1 città come lead partner; un massimo di 3 partner che non sono città; Durata: 3 anni (fase di sviluppo: 6 mesi; fase di implementazione: 30 mesi);
2. Working group – Composizione: 6-8 partner provenienti da almeno 3 differenti Stati membri; una pubblica autorità come lead partner; almeno 2 partner devono essere città; Durata: 2 anni (fase di sviluppo: 4 mesi; fase di implementazione: 20 mesi).

DOTAZIONE FINANZIARIA
96.324.550 euro di cui:
FESR: 74.301.909 euro
Fondi nazionali: 22.022.641 euro.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
I partner delle reti usufruiscono del seguente co-finanziamento:
– Fino all’85% del FESR per i partner che si trovano nelle regioni meno sviluppate e in regime transitorio.
– Fino al 70% del FESR per i partner situati nelle regioni più sviluppate.
Network tematici: budget tra € 300.000 e € 710.000.
Working group: budget tra € 150.000 e € 300.000.

PAROLE CHIAVE
Sviluppo urbano, sostenibilità, piani locali integrati, capacity building, politiche.

LINK UTILI
Urbact
http://urbact.eu/
http://urbact.eu/en/about-urbact/urbact-2014-2020/#consultation
http://urbact.eu/fileadmin/general_library/Towards_URBACT_III_flyer-Italian.pdf

Cittalia – ANCI ricerche