Una sfera pubblica europea: una nuova offerta di media online per i giovani europei

Commissione Europea

L’obiettivo del progetto pilota è quello di coinvolgere i giovani europei creando spazi online curati che raccolgano contenuti stimolanti su temi e argomenti discussi a livello EU. Questi spazi dovrebbero consentire loro di confrontare le prospettive di tutta Europa e metterli in condizione di discutere e scoprire come i loro interessi si collegano agli interessi dei giovani in altri paesi e alle pertinenti iniziative dell’UE. Le proposte dovrebbero prevedere la selezione e produzione di nuovi contenuti, per informare e coinvolgere il pubblico europeo giovanile in un dibattito aperto e costruttivo sulla vita recente e futura in Europa.


Rappresentazione sui media e inclusione di migranti e rifugiati

Commissione Europea – DG Communications Networks, Content and Technology (CNECT)

La rappresentazione mediatica e la visibilità di gruppi vulnerabili come migranti e rifugiati rimane molto marginale nei media tradizionali in tutta Europa. Il bando mira a migliorare la visibilità di questi gruppi vulnerabili nei media, aiutandoli a utilizzare le proprie capacità e conoscenze per contribuire a plasmare la propria rappresentazione nei media. Ha lo scopo di dare voce a questi gruppi e sostenerli nella loro copertura mediatica, contribuendo a offrire nuove narrazioni positive sulla migrazione.


Accessibilità web inclusiva per le persone con disabilità cognitive

Commissione Europea – DG Ricerca e Innovazione

Il bando intende promuovere lo sviluppo di strumenti che facilitino l’accesso indipendente e inclusivo a contenuti e servizi online, comprese le transazioni commerciali, per le persone con disabilità cognitive, in linea con quanto disposto dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità, dalla Direttiva UE sull’accessibilità del web e dall’European Accessibility Act. Tali strumenti potranno anche essere di beneficio per gli utenti in generale, soprattutto quelli più vulnerabili quali, ad esempio, le persone affette da disabilità psicosociali oppure di età avanzata o con difficoltà o con difficoltà dovute a scarsa preparazione.


Azioni Urbane Innovative – 5° bando

Commissione Europea – UIA (Urban Innovative Actions)

Questa iniziativa vuole aiutare le città a identificare e testare soluzioni innovative per rispondere alle sfide crescenti che interesseranno le aree urbane nei prossimi anni. Le Urban Innovative Actions, sostenute dal FESR, costituiscono un’opportunità unica per le città europee per vedere come potenziali soluzioni a problematiche emergenti di sviluppo urbano, aventi rilevanza a livello di Unione, possano essere applicate in pratica e rispondere alla complessità della vita reale.


Makers’ Mobility

Commissione Europea - DG Cultura - EACEA

[Il bando intende sostenere la recente diffusione in Europa di realtà quali hub creativi, maker-space, fab lab e simili, ovvero nuovi modelli di co-creazione e co-lavoro che hanno avuto impatto non solo sui processi produttivi e di innovazione contemporanei, ma anche sulla società in generale.
I makers sono i protagonisti di un ecosistema innovativo capace di creare valore e nuove forme di occupazione.


Girls 4 STEM in Europe

Commissione Europea – DG Connect

Il bando intende contribuire a promuovere e a insegnare alle ragazze le materie scientifiche, ingegneristiche, tecnologiche e matematiche (STEM) in modo attraente e coinvolgente, al fine di affrontare il divario di competenze esistente nei settori STEM all’interno dell’UE e in particolare la carenza di donne e i crescenti tassi di abbandono delle scuole a indirizzo STEM da parte delle ragazze.


Scambio di “stelle nascenti” dei media per accelerare l’innovazione e aumentare la copertura transfrontaliera

Commissione Europea – DG Mercato unico digitale

L’obiettivo del progetto pilota nell’ambito del presente invito è facilitare la mobilità dei giovani professionisti dei media e la cooperazione transfrontaliera tra tali professionisti e gli organi/canali di appartenenza. Ciò promuoverà l’innovazione nel settore dei media europeo e un ambiente favorevole al giornalismo di qualità e al pluralismo dei mezzi di informazione.


Opportunità di tirocinio per professionisti dei media europei in lingue minoritarie

Commissione Europea – DG Mercato unico digitale

L’obiettivo del progetto pilota nell’ambito del presente invito è quello di fornire ai professionisti dell’informazione che in Europa lavorano in lingue minoritarie di svolgere tirocini presso i più importanti canali/organi d’informazione dell’UE, situati al di fuori del loro Paese di residenza. Ciò contribuirà a migliorare le competenze e le capacità professionali dei giornalisti coinvolti e permetterà di comprendere più approfonditamente la varietà dei media e della cultura dell’informazione.


Media Council nell’era digitale

Commissione Europea – DG Mercato unico digitale

Al fine di proteggere la libertà e il pluralismo dei media e di promuoverne la professionalità, il progetto studierà e mapperà le attività degli organismi di autoregolamentazione dei media nell’UE. Attraverso la creazione di una piattaforma collaborativa, aiuterà tali organismi ad affrontare le sfide poste dagli sviluppi digitali aiutandoli ad adattarsi a questi ultimi. Inoltre faciliterà il loro impegno con gli intermediari internet e i loro stakeholders.