Premio giornalistico Lorenzo Natali 2019

Commissione Europea –- DG DEVCO Cooperazione Internazionale e Sviluppo - DG NEAR Politica Europea di Vicinato e Negoziazione per l'Allargamento

Il premio giornalistico Lorenzo Natali offre riconoscimento ai migliori lavori giornalistici sui temi della cooperazione allo sviluppo. Dedicato alla memoria di Lorenzo Natali, ex commissario per lo sviluppo e strenuo difensore della libertà di espressione, della democrazia, dei diritti umani e dello sviluppo, è stato istituito nel 1992 dalla Commissione europea per illustrare come le grandi storie possono cambiare il mondo e premia i giornalisti che a volte mettono a rischio anche la loro vita per garantire la libertà di informazione.


Migliorare la consapevolezza dei diritti di cittadinanza e l’inclusione dei cittadini «mobili» dell’UE, sostenere la collaborazione fra autorità nazionali competenti in materia elettorale

Commissione Europea - DG Giustizia

Il bando mira a sostenere gli sforzi degli Stati membri nell’affrontare le sfide derivanti dalla mobilità all’interno dell’UE e allo stesso tempo promuovere e facilitare l’esercizio effettivo dei diritti di libera circolazione dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari. Le attività progettuali dovrebbero favorire l’inclusione di successo e la partecipazione dei cittadini dell’Unione in mobilità geografica e dei loro familiari nella vita civile e politica del paese UE ospitante e la loro partecipazione alla vita democratica dell’Unione europea, in particolare in vista delle elezioni europee 2019.


Promuovere l’effettiva attuazione del principio di non discriminazione

Commissione europea - DG Giustizia

Il bando mira a sostenere progetti nazionali e transnazionali volti a promuovere l’attuazione del principio di non discriminazione ovvero la lotta alle discriminazioni fondate sul sesso, la razza, l’origine etnica, la religione, le convinzioni personali, la disabilità, l’età, l’orientamento sessuale e a favorire l’integrazione dei Rom.


Sviluppo di capacità nel campo dei diritti dei minori e della giustizia a misura di minore

Commissione Europea - DG Giustizia

Il presente invito a presentare proposte mira a finanziare progetti mirati e concreti che garantiscano il massimo beneficio e un impatto tangibili e dimostrabili sull’esperienza dei beneficiari (cioè i minori coinvolti in procedimenti giudiziari). Le attività dovrebbero concentrarsi sul gruppo target e mirare a far funzionare meglio il sistema di giustizia per i minori.


Rafforzare i diritti delle persone indagate o accusate di reato e i diritti delle vittime

Commissione europea - DG Giustizia

Il bando mira a sostenere progetti transnazionali che contribuiscano a rafforzare i diritti di persone indagate o accusate di reato e i diritti delle vittime attraverso l’applicazione efficace e coerente del diritto penale dell’UE.


Iniziativa UE di costruzione della pace

Commissione Europea – DG Cooperazione Internazionale e Sviluppo EuropeAid

Il bando intende sostenere azioni innovative per promuovere le condizioni di una risoluzione sostenibile del conflitto arabo-israeliano attraverso il coinvolgimento attivo della società civile e dei cittadini e attraverso una cooperazione transfrontaliera in aree strategiche finalizzata ad aumentare la comprensione reciproca, la tolleranza e la fiducia nell’attualità della soluzione “a due Stati”.


Campagna regionale per la prevenzione e la lotta contro la violenza su donne e ragazze

Commissione Europea – DG Cooperazione Internazionale e Sviluppo

Il bando intende contribuire alla parità di genere e al miglioramento dello status di donne e ragazze nei paesi della sponda Sud del Mediterraneo, sostenendo progetti riguardanti la lotta contro la violenza contro le donne e le ragazze.


Asse Progress: Accesso alla protezione sociale e sostegno alle riforme nazionali

Commissione Europea DG Occupazione, Affari Sociali & Inclusione

Il bando intende aiutare gli attori governativi e non governativi e le parti sociali ad attuare i diritti e i principi stabiliti dal Pilastro europeo dei diritti sociali attraverso l’innovazione sociale e le riforme delle politiche nazionali relative al sostegno all’accesso alla protezione sociale e allo sviluppo di sistemi adeguati di protezione sociale.


Migliorare l’inclusione e la partecipazione democratica dei cittadini dell’UE in mobilità

Commissione Europea - DG Giustizia

Il bando mira a sostenere gli sforzi degli Stati membri nell’affrontare le sfide derivanti dalla mobilità all’interno dell’UE e allo stesso tempo promuovere e facilitare l’esercizio effettivo dei diritti di libera circolazione dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari. Le attività progettuali dovrebbero favorire l’inclusione di successo e la partecipazione dei cittadini dell’Unione in mobilità geografica e dei loro familiari nella vita civile e politica del paese UE ospitante e la loro partecipazione alla vita democratica dell’Unione europea, in particolare in vista delle elezioni europee 2019.