Progetti di formazione professionale e civico linguistica pre-partenza finalizzati all’ingresso in Italia per motivi di lavoro subordinato, di formazione professionale e per ricongiungimento familiare

Ministero dell’Interno - Dipartimento per Le Libertà Civili e l'Immigrazione; MLPS Direzione generale dell’Immigrazione e delle politiche di integrazione quale Autorità delegata del FAMI

Il bando intende fornire un sostegno ai migranti candidati all’ingresso in Italia per motivi di lavoro o di ricongiungimento familiare, attraverso la realizzazione di iniziative mirate pre-partenza, declinate sulle istanze puntualmente rilevate nei differenti gruppi di destinatari, nonché la produzione di materiale informativo ed orientativo, finalizzato a rispondere alle specifiche esigenze conoscitive identificate.


Prevenzione e contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo

Ministero dell’Interno – Autorità delegata FAMI – MLPS Direzione generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione

Il Ministero dell’Interno e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, utilizzando congiuntamente risorse economiche a valere sui programmi FAMI E FSE, pubblicano un Avviso volto a promuovere condizioni di regolarità lavorativa, contrastando il fenomeno del caporalato: con questa finalità finanzieranno progetti integrati, finalizzati alla presa in carico delle vittime o potenziali vittime di sfruttamento e al loro inserimento/reinserimento socio lavorativo, attraverso percorsi di accompagnamento e di riqualificazione che consentano l’acquisizione di competenze spendibili nel settore dell’agricoltura. I progetti, in particolare, dovranno favorire il coinvolgimento di soggetti che valorizzino la funzione sociale dell’agricoltura.


KA 2 – Partenariati strategici nel settore della Gioventù – seconda scadenza 2019

Commissione Europea - DG Educazione e Cultura

I Partenariati strategici nel settore gioventù mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte e la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.


KA 3 – Progetti di cooperazione lungimiranti nei settori dell’istruzione e della formazione

Commissione Europea – DG Educazione e Cultura

Il presente invito intende sostenere progetti che promuovano l’innovazione nei campi dell’istruzione e della formazione attraverso la cooperazione europea a livello sia delle politiche sia della pratica e che potenzino gli attori chiave nello sviluppo e nell’integrazione dell’innovazione delle politiche.


KA 3 – Reti e partenariati di fornitori d’istruzione e formazione professionale

Commissione Europea – DG Educazione e Cultura

Il presente invito mira a sostenere la creazione di reti e partenariati nazionali e transnazionali di fornitori d’istruzione e formazione professionale (iniziale e continua), al fine di favorire la riflessione politica a livello europeo e promuovere la sensibilizzazione e l’attuazione delle politiche europee in materia di IFP a livello nazionale e regionale.


KA 2 – Partenariati strategici nel settore della Gioventù – prima scadenza 2019 posticipata

Commissione Europea - DG Educazione e Cultura

I Partenariati strategici nel settore gioventù mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte e la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.


Bando Etica Sgr – Sostegno al patrimonio per progetti imprenditoriali

Etica Sgr S.p.A.

Iniziativa a titolo di liberalità con contributi fino a 40mila euro per il sostegno agli investimenti di imprese sociali, oppure società controllate da imprese sociali, oppure imprese derivate da Workers Buyout nei settori energia, ambiente, inserimento lavorativo, legalità.


Bando Il bene torna comune – selezione delle proposte di valorizzazione degli immobili

Fondazione CON IL SUD

Aperta la possibilità per le organizzazioni del Terzo settore, in partenariato con enti pubblici o privati del territorio, di presentare proposte di valorizzazione dei 13 beni selezionati dalla Fondazione nelle regioni del Mezzogiorno