Contributi per attività pilota 2021 in risposta alle sfide dei giovani

Fondazione Europea per la Gioventù

Supporto ad attività portate avanti da organizzazioni giovanili locali, nazionali ed europee per fornire risposta alle sfide che interessano il mondo giovanile a livello locale negli ambiti di accesso ai diritti, partecipazione giovanile, società inclusive e pacifiche.


Avviso per progetti di accompagnamento all’autoimprenditorialità o alla creazione di nuove imprese per persone transgender – scadenza prorogata

UNAR - Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali

La finalità dell’intervento è quella di dotare le persone transgender, che vogliano immettersi nel mercato del lavoro attraverso attività di impresa o di lavoro autonomo, di strumenti basilari, utili ed efficaci per
affrontare l’avvio di un’impresa.


EU – US: promuovere una miglior conoscenza dell’Europa negli USA e creare partenariati sul futuro del lavoro

Commissione Europea - DG EuropeAid: Sviluppo e Cooperazione Internazionale

Il bando intende promuovere, alla prossima generazione di americani, una maggiore conoscenza e comprensione dell’Unione Europea, del suo ruolo internazionale, delle sue politiche, della sua cultura e del valore e significato del partenariato transatlantico UE-USA.


Colmare il divario di genere lungo l’arco della vita – scadenza posticipata

Commissione Europea - DG Giustizia

Una delle questioni fondamentali da affrontare per raggiungere la parità di genere è la persistenza degli stereotipi di genere. Sin dalla più tenera età, i bambini sono esposti a ruoli di genere che modellano la loro percezione di sé e influenzano le loro scelte accademiche e professionali, nonché le aspettative dei loro ruoli di donne e uomini per tutta la vita. Inoltre, gli stereotipi di genere continuano a influenzare le scelte in materia di occupazione e combinazione di lavoro e vita privata. Per tali motivi il bando si concentra su azioni volte a sensibilizzare e affrontare gli stereotipi di genere nell’istruzione, in particolare nell’educazione e cura della prima infanzia e nelle scuole e nelle scelte educative e professionali in un mondo digitalizzato.


Bando “E vado a Lavorare” per il reinserimento socio-lavorativo dei detenuti

Fondazione CON IL SUD

Il bando mette a disposizione 2,5 milioni di euro per progetti capaci di dare una reale “seconda possibilità” alle persone che si trovano in regime di detenzione ordinario e/o in regime alternativo alla detenzione nelle regioni del Sud Italia.


KA 2 – Partenariati strategici nel settore della Gioventù – terza scadenza 2019

Commissione Europea - DG Educazione e Cultura

I Partenariati strategici nel settore gioventù mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte e la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello locale, regionale, nazionale ed europeo.


Progetti di formazione professionale e civico linguistica pre-partenza finalizzati all’ingresso in Italia per motivi di lavoro subordinato, di formazione professionale e per ricongiungimento familiare

Ministero dell’Interno - Dipartimento per Le Libertà Civili e l'Immigrazione; MLPS Direzione generale dell’Immigrazione e delle politiche di integrazione quale Autorità delegata del FAMI

Il bando intende fornire un sostegno ai migranti candidati all’ingresso in Italia per motivi di lavoro o di ricongiungimento familiare, attraverso la realizzazione di iniziative mirate pre-partenza, declinate sulle istanze puntualmente rilevate nei differenti gruppi di destinatari, nonché la produzione di materiale informativo ed orientativo, finalizzato a rispondere alle specifiche esigenze conoscitive identificate.


Prevenzione e contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo

Ministero dell’Interno – Autorità delegata FAMI – MLPS Direzione generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione

Il Ministero dell’Interno e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, utilizzando congiuntamente risorse economiche a valere sui programmi FAMI E FSE, pubblicano un Avviso volto a promuovere condizioni di regolarità lavorativa, contrastando il fenomeno del caporalato: con questa finalità finanzieranno progetti integrati, finalizzati alla presa in carico delle vittime o potenziali vittime di sfruttamento e al loro inserimento/reinserimento socio lavorativo, attraverso percorsi di accompagnamento e di riqualificazione che consentano l’acquisizione di competenze spendibili nel settore dell’agricoltura. I progetti, in particolare, dovranno favorire il coinvolgimento di soggetti che valorizzino la funzione sociale dell’agricoltura.