Una sfera pubblica europea: una nuova offerta di media online per i giovani europei

Commissione Europea

L’obiettivo del progetto pilota è quello di coinvolgere i giovani europei creando spazi online curati che raccolgano contenuti stimolanti su temi e argomenti discussi a livello EU. Questi spazi dovrebbero consentire loro di confrontare le prospettive di tutta Europa e metterli in condizione di discutere e scoprire come i loro interessi si collegano agli interessi dei giovani in altri paesi e alle pertinenti iniziative dell’UE. Le proposte dovrebbero prevedere la selezione e produzione di nuovi contenuti, per informare e coinvolgere il pubblico europeo giovanile in un dibattito aperto e costruttivo sulla vita recente e futura in Europa.


Bando transettoriale per partenariati del giornalismo

Commissione Europea - DG Educazione, Cultura e Audiovisivo

Il bando intende sostenere partenariati del giornalismo che promuovano la cooperazione sistemica tra le organizzazioni dei media dell’informazione per migliorare la redditività e la competitività del giornalismo professionale, supportando la sperimentazione di modelli di business innovativi e la condivisione di best practices tra pari, nonché collaborazioni, standard e formati giornalistici innovativi.


Rappresentazione sui media e inclusione di migranti e rifugiati

Commissione Europea – DG Communications Networks, Content and Technology (CNECT)

La rappresentazione mediatica e la visibilità di gruppi vulnerabili come migranti e rifugiati rimane molto marginale nei media tradizionali in tutta Europa. Il bando mira a migliorare la visibilità di questi gruppi vulnerabili nei media, aiutandoli a utilizzare le proprie capacità e conoscenze per contribuire a plasmare la propria rappresentazione nei media. Ha lo scopo di dare voce a questi gruppi e sostenerli nella loro copertura mediatica, contribuendo a offrire nuove narrazioni positive sulla migrazione.


Transettoriale: Laboratorio per l’innovazione creativa

Commissione Europea - DG Educazione, Cultura e Audiovisivo

Il bando intende incoraggiare gli attori dei settori culturali e creativi a ideare e testare soluzioni digitali innovative aventi un potenziale impatto positivo a lungo termine su più settori culturali e creativi. Punta a facilitare la creazione di soluzioni innovative applicabili al settore audiovisivo e ad almeno un altro settore della cultura e creatività. Quest’anno l’azione intende anche prestare attenzione a due temi: 1) rendere più ecologici i settori culturali e creativi; 2) strumenti educativi innovativi che utilizzino la creatività e i settori creativi per affrontare questioni sociali rilevanti, come la disinformazione.


ENI SUD – Sostegno ai media indipendenti al servizio dell’interesse pubblico nei paesi della sponda sud del Mediterraneo

Commissione Europea – DG Cooperazione Internazionale e Sviluppo EuropeAid

Il bando intende:
• Sostenere il pluralismo, l’indipendenza e la resilienza dei media indipendenti, che agiscono nell’interesse pubblico come baluardo contro l’autoritarismo, l’incitamento all’odio e la disinformazione;
• Promuovere il pensiero critico e la mentalità civica nella popolazione, contribuendo in questo modo alle aspirazioni democratiche e alla resilienza nelle società della regione del vicinato meridionale.


Narrative sul fenomeno migratorio e il suo impatto: passato e presente – posticipata la scadenza

Commissione Europea - DG Ricerca e Innovazione

Il modo in cui discutiamo collettivamente della migrazione ha un impatto sulla definizione di politiche e risposte per affrontare questo fenomeno. Le narrative sulla migrazione, sia nei media che nei discorsi pubblici o politici, influenzano i processi politici in tutta Europa, influenzano le nostre percezioni sulle dinamiche migratorie e, in definitiva, incidono sull’integrazione dei migranti nelle nostre società. La sfida e l’obiettivo del bando è comprendere e spiegare le cause e le conseguenze di tali narrazioni, esaminandone la costruzione e valutandone gli effetti sugli atteggiamenti nei confronti dei migranti e sulla società in generale. Identificando la responsabilità di ciascun stakeholder – i responsabili politici, le organizzazioni della società civile, i cittadini e i migranti – nel dare forma a questi racconti e facendo luce sulle conseguenze delle narrative sul fenomeno migratorio. In questo modo il ruolo e la responsabilità di ciascun stakeholder saranno meglio definiti e il loro competenze potenziate.


Media Literacy for all

Commissione europea - DG Reti di comunicazione, contenuto e tecnologia

Il bando intende promuovere l’educazione ai media attraverso la creazione di nuovi materiali e/o servizi educativi costruiti a partire da concreti casi di disinformazione. Mira anche a ideare metodi per accrescere la consapevolezza sulle tecniche comunemente usate da attori che, in mala fede, contribuiscono a creare e diffondere la disinformazione su Internet.


Scambio di “stelle nascenti” dei media per accelerare l’innovazione e aumentare la copertura transfrontaliera

Commissione Europea – DG Mercato unico digitale

L’obiettivo del progetto pilota nell’ambito del presente invito è facilitare la mobilità dei giovani professionisti dei media e la cooperazione transfrontaliera tra tali professionisti e gli organi/canali di appartenenza. Ciò promuoverà l’innovazione nel settore dei media europeo e un ambiente favorevole al giornalismo di qualità e al pluralismo dei mezzi di informazione.


Opportunità di tirocinio per professionisti dei media europei in lingue minoritarie

Commissione Europea – DG Mercato unico digitale

L’obiettivo del progetto pilota nell’ambito del presente invito è quello di fornire ai professionisti dell’informazione che in Europa lavorano in lingue minoritarie di svolgere tirocini presso i più importanti canali/organi d’informazione dell’UE, situati al di fuori del loro Paese di residenza. Ciò contribuirà a migliorare le competenze e le capacità professionali dei giornalisti coinvolti e permetterà di comprendere più approfonditamente la varietà dei media e della cultura dell’informazione.


Media Council nell’era digitale

Commissione Europea – DG Mercato unico digitale

Al fine di proteggere la libertà e il pluralismo dei media e di promuoverne la professionalità, il progetto studierà e mapperà le attività degli organismi di autoregolamentazione dei media nell’UE. Attraverso la creazione di una piattaforma collaborativa, aiuterà tali organismi ad affrontare le sfide poste dagli sviluppi digitali aiutandoli ad adattarsi a questi ultimi. Inoltre faciliterà il loro impegno con gli intermediari internet e i loro stakeholders.