Piccoli partenariati di collaborazione nel settore dello Sport

Commissione Europea – DG Educazione e Cultura

I partenariati di collaborazione di piccola scala consentono alle organizzazioni di sviluppare e rafforzare le proprie reti, aumentare la capacità di operare a livello transnazionale, scambiare buone pratiche, confrontare idee e metodi in diversi settori relativi allo sport e all’attività fisica. I partenariati di collaborazione di piccola scala coinvolgono varie organizzazioni, comprese in particolare le autorità pubbliche a livello locale, regionale e nazionale, le organizzazioni sportive, le organizzazioni nell’ambito dello sport e gli organismi educativi.


Partenariati di collaborazione nel settore dello Sport

Commissione Europea – DG Educazione e Cultura

I partenariati di collaborazione offrono l’opportunità di sviluppare, trasferire e/o realizzare modelli innovativi e/o di condurre attività intensive di diffusione e valorizzazione di prodotti esistenti e nuovi o di idee innovative in diversi settori relativi allo sport e all’attività fisica. Coinvolgono varie organizzazioni, comprese in particolare le autorità pubbliche a livello locale, regionale, nazionale ed europeo, le organizzazioni sportive, le organizzazioni nell’ambito dello sport e gli organismi educativi.


KA 2 – Rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù

Commissione Europea - DG Educazione e Cultura

I progetti di sviluppo delle capacità sono progetti di cooperazione transnazionale, sulla base di partenariati multilaterali tra organizzazioni attive nel settore della gioventù in Paesi aderenti al programma e Paesi partner. Essi possono anche coinvolgere le organizzazioni nel campo della istruzione e la formazione, così come da altri settori socio-economici.


Progetti a rilevanza nazionale presentati da enti del Terzo Settore – anno 2018

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Stanziati oltre 23 milioni di euro sul Fondo previsto dal Codice per finanziare progetti di rilevanza nazionale (minimo 10 regioni) presentati da organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale e fondazioni del Terzo settore.


Contributi al Volontariato di Protezione Civile – priorità 2018

Dipartimento della Protezione Civile

Criteri per il triennio 2016-2018 e indirizzi di priorità 2018 per la concessione dei contributi per il finanziamento di progetti presentati dalle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile sulle tre quote: nazionale, regionale e locale.


Progetti transnazionali per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi – Bando 2018

Commissione europea - Direzione Generale Migrazione e Affari interni

Il bando intende sostenere progetti transnazionali volti a sostenere azioni per contribuire a una gestione efficiente dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo di un approccio comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione.


Corpo europeo di solidarietà – Gruppi di volontariato in settori ad alta priorità

Commissione europea – DG Educazione e Cultura (pagina dedicata al Corpo europeo di solidarietà)

Il Corpo Europeo di Solidarietà è una nuova iniziativa dell’UE che offre ai giovani europei (18-30 anni) opportunità di volontariato nel proprio paese di residenza o in un altro paese ammissibile. Il Corpo Europeo di Solidarietà offre un’esperienza stimolante e autorevole per i giovani che vogliono aiutare, apprendere, crescere e fornisce un punto di accesso unico per tali attività di solidarietà in tutta l’Unione. L’iniziativa mira a riunire giovani che vogliano costruire una società più inclusiva, sostenendo le persone vulnerabili e rispondendo alle sfide della società.


Corpo europeo di solidarietà – Progetti di solidarietà

Commissione europea – DG Educazione e Cultura (pagina dedicata al Corpo europeo di solidarietà)

Un progetto di solidarietà fa chiaramente riferimento ai principi e ai valori del Corpo europeo di solidarietà europeo, in particolare la solidarietà. Questo valore comune fornisce l’unità necessaria per far fronte alle sfide sociali attuali e future delle quali i giovani dovrebbero diventare i protagonisti.
I progetti di solidarietà mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte, la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello locale e sono realizzati direttamente dai giovani.