Progetti transnazionali per l’integrazione dei cittadini di Paesi terzi – Bando 2019

Commissione europea - Direzione Generale Migrazione e Affari interni

Per contribuire allo sviluppo della politica comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione e al rafforzamento dello spazio di libertà, sicurezza e giustizia alla luce dell’applicazione dei principi di solidarietà e ripartizione delle responsabilità tra gli Stati membri e cooperazione con i paesi terzi, è stato istituito il Fondo Asilo, migrazione e integrazione (AMIF o FAMI).
Il bando intende sostenere progetti transnazionali volti a sostenere azioni per contribuire a una gestione efficiente dei flussi migratori e all’attuazione, al rafforzamento e allo sviluppo di un approccio comune dell’Unione in materia di asilo e immigrazione.


Gruppi di volontariato in settori ad alta priorità – Scadenza posticipata

Commissione europea – DG Educazione e Cultura (pagina dedicata al Corpo europeo di solidarietà)

I gruppi di volontariato in settori ad alta priorità sono progetti su larga scala che sostengono le attività di gruppi di volontariato il cui obiettivo è la realizzazione di interventi di breve durata e ad alto impatto in risposta a sfide sociali in settori strategici definiti annualmente a livello dell’UE.


Bando “E vado a Lavorare” per il reinserimento socio-lavorativo dei detenuti

Fondazione CON IL SUD

Il bando mette a disposizione 2,5 milioni di euro per progetti capaci di dare una reale “seconda possibilità” alle persone che si trovano in regime di detenzione ordinario e/o in regime alternativo alla detenzione nelle regioni del Sud Italia.


Corpo europeo di solidarietà – Progetti di solidarietà – terza scadenza 2019

Commissione europea – DG Educazione e Cultura (pagina dedicata al Corpo europeo di solidarietà)

Un progetto di solidarietà fa chiaramente riferimento ai principi e ai valori del Corpo europeo di solidarietà europeo. Il valore comune della solidarietà fornisce l’unità necessaria per far fronte alle sfide sociali attuali e future delle quali i giovani dovrebbero diventare i protagonisti.
I progetti di solidarietà mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte, la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello locale e sono realizzati direttamente dai giovani.


Corpo europeo di solidarietà – Progetti di volontariato – terza scadenza 2019

Commissione europea – DG Educazione e Cultura (pagina dedicata al Corpo europeo di solidarietà)

Il Corpo Europeo di Solidarietà è una nuova iniziativa dell’UE che offre ai giovani europei (18-30 anni) opportunità di volontariato nel proprio paese di residenza o in un altro paese ammissibile. Il Corpo Europeo di Solidarietà offre un’esperienza stimolante e autorevole per i giovani che vogliono aiutare, apprendere, crescere e fornisce un punto di accesso unico per tali attività di solidarietà in tutta l’Unione. L’iniziativa mira a riunire giovani che vogliano costruire una società più inclusiva, sostenendo le persone vulnerabili e rispondendo alle sfide della società.


Bando Fermenti: giovani e sfide sociali

Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Universale

Finanziamento complessivo di 16 milioni di euro e una serie di servizi di accompagnamento e accelerazione per sostenere progetti ed iniziative capaci di attivare i giovani rispetto alle sfide sociali individuate come priorità per la nostra comunità.


Corpo europeo di solidarietà – Progetti di solidarietà – seconda scadenza 2019

Commissione europea – DG Educazione e Cultura (pagina dedicata al Corpo europeo di solidarietà)

Un progetto di solidarietà fa chiaramente riferimento ai principi e ai valori del Corpo europeo di solidarietà europeo. Il valore comune della solidarietà fornisce l’unità necessaria per far fronte alle sfide sociali attuali e future delle quali i giovani dovrebbero diventare i protagonisti.
I progetti di solidarietà mirano a sostenere lo sviluppo, il trasferimento e/o l’attuazione di pratiche innovative, nonché l’attuazione di iniziative congiunte, la promozione dell’apprendimento tra pari e gli scambi di esperienze a livello locale e sono realizzati direttamente dai giovani.